Archivi per la categoria ‘Associazione’

martedì, 28 marzo 2017

Si ricorda ai signori associati, che in data 24 marzo corrente è stata effettuata la pubblicazione sul Bur nr. 30 della Deliberazione della Giunta Regionale n. 326 del 22 marzo 2017:

“Interventi a favore delle progettualità di interesse regionale espresse dal mondo dell’associazionismo dei pescatori sportivo-amatoriali. Approvazione del bando per la presentazione delle domande di contributo (L.R. 28 aprile 1998 n. 19).”

Si prega di accedere alla pagina attraverso l’indirizzo www.regione.veneto.it/web/bandi e prendere buona nota dei contenuti. Si ricorda di fare particolare attenzione alle novità inserite nel bando, rispetto alle edizioni precedenti, nonchè alla scadenza della presentazione dei progetti.

Riunione del Tavolo Blu del 30 novembre 2016

venerdì, 9 dicembre 2016

In data 30 novembre 2016 è stato riunito (finalmente) il Tavolo della Consulta – Tavolo Blu – presso la sede regionale di Mestre. Pur contenendo l’ordine del giorno un solo argomento (il nuovo Regolamento Regionale sulla Pesca dilettantistico – sportiva), si è affrontato poi il tema della destinazione degli importi derivanti da quella che fu definita ai tempi “tassa di scopo”, pari ad euro 10,00 per licenza.
Come si rammenterà tali fondi non furono destinati a bandi per due intere stagioni e pare, ripetiamo pare, che per il 2017 si possano intravvedere nuovamente utilizzi da parte sia dei nostri associati come di altri raggruppamenti di pescatori dilettanti. Invitiamo pertanto tutti gli associati a “scaldare i motori” al fine di predisporre eventuali progetti finanziabili. I criteri dovrebbero essere gli stessi dei bandi trascorsi, mentre per la corresponsione degli importi anticipati, si profila un iter più semplice, che preveda addirittura la corresponsione per stati di avanzamento. Attendiamo ulteriori chiarimenti, che non mancheremo di divulgare.
Per quanto concerne il regolamento regionale, si prospetta una sua prossima approvazione (entro la fine dell’anno), dopo di che si dovrà attendere l’emanazione dei regolamenti provinciali. Con tali passaggi obbligatori pare imporobabile una entrata in vigore già per la stagione 2017.
E’ prematuro pubblicare un testo del regolamento in quanto ancora provvisorio ed in attesa di definizione con un passaggio in Consiglio Regionale dove, come d’uso, potrà essere appartata ancora qualche modifica. Intanto si allega il verbale della riunione del 30 novembre 2016.
Verbale Tavolo Blu 30_11_2016

Legge Regionale 11 maggio 2015 n. 9 “Modifica legge n. 19 del 28 aprile 1998″

martedì, 26 maggio 2015

In data 15 maggio 2015 è stata pubblicata la legge n. 9 dell’11 maggio 2015, comunemente definita “Legge sulla pesca” e che in sostanza e una modifica, anche sostanziale in alcuni aspetti, della precedente legge 28 aprile 1998 , n. 19. La stessa entra in vigore dopo 15 giorni dalla sua pubblicazione. Di seguito il testo integrale.dettaglioAtto(1)

Restiamo in attesa ora, entro i 120 giorni previsti, del nuovo regolamento quadro regionale.

Approvati bandi regionali e finanziamenti dal fondo disponibilità licenze di pesca

mercoledì, 12 febbraio 2014

Con le seguenti delibere in data 30 dicembre 2013, la Giunta Regionale ha concesso i contributi di cui agli allegati documenti:

- Deliberazione della Giunta Regionale n. 2856:

Concessione di contributo per interventi finalizzati al miglioramento ittico-ambientale nel lago di Fimon (VI) e per l’attivazione di una fase di consultazione con Istituzioni, operatori, rappresentanti della ricerca e portatori di interesse in materia di pesca (art. 1, c.1 e art. 3 c.1 della legge n. 19/1998) incarico assegnato a Veneto Agricoltura S.p.a.

TB Del Reg 2856 30123013 richieste di finanziamento

- Deliberazione della Giunta Regionale n. 2857:

Interventi a favore delle progettualità di interesse regionale espresso dal mondo dell’associazionismo dei pescatori sportivo-amatoriali. Approvazione delle graduatorie dei progetti acquisiti a seguito dell’apertura termini disposta con DGR n. 2023 del 04/11/2013.

DELIBERA 2857 – 30 DIC 20130001

- Deliberazione della Giunta Regionale n. 2858:

Interventi a favore della progettualità di interesse regionale espresse dalla “Consulta regionale per la pesca ricreativa” istituita ai sense dell’art. 41, comma 3 della Legge Regionale 5 aprile 2013 n. 3.

TB progetti finanziati a componenti TB_dgr 2858 30122013 03022014

 

Decreto della Provincia di Padova per la pesca in acque libere da salmonidi

giovedì, 6 dicembre 2012

Ci giunge il nuovo decreto della Provincia di Padova, con il quale si regolamenta la pesca nelle acque da salmonidi non soggette a concessione (acque libere). Discutibile nel fatto della discrimanazione fra residentei e non, è da apprezzare per la valorizzazione che viene data comunque all’esercizio della pesca al salmonide.

Uniamo l’intero decreto, completo con la distinta delle acque che possono interessare i nostri soci pescatori e a loro l’invito ad attenersi scrupolosamente.

La segreteria Decreto Provincia di Padova

Centrali e centraline Idroelettriche

lunedì, 22 ottobre 2012

In data 18 ottobre u.s. si è svolto l’incontro organizzato dal Commissario straordinario allo sviluppo rurale, Dr. Andrea Comacchio, Regione Veneto, responsabile del settore e avente quale oggetto:

Problematiche legate all’utilizzo della risorsa idrica per uso idroelettrico. Convocazione incontro tecnico”

I destinatari dll’invito sono stati:

  • Dirigenti Ufficio Pesca Amministrazioni Provinciali del Veneto;

  • Presidente Co.Ve.A.Pe.Di, Consorzio Veneto Concessionari Acque da salmonidi;

  • Presidente Comitato Regionale Fipsas;

  • Presidente UnPem Regionale;

e pc.

  • Dirigente Regionale Direzione Difesa del Suolo

  • Dirigente Regionale dell’Unità Progetto Energia

  • Dirigenti Regionali Uffici del Genio Civile del Veneto

Come si può notare, una tavola di partecipanti di alto livello che finalmente si sono incontrati per affrontare i temi e le problematiche che scaturiscono dallo sfruttamento delle nostre acque a scopo di produzione di energia elettrica.

Ricordiamo come l’incontro sia stato sollecitato ufficialmente con grande energia dal Presidente del Co.Ve.A.Pe.Di. Lubian Rolando e ringraziamo il fatto che abbia trovato la sensibilità del dott. Mario Richieri e Dott. Tenderini Luca, ambasciatori del forte grido di lamentele e proteste esternate dal mondo dei pescatori sportivi.

La discussione aperta dal nostro Consorzio e inerente soprattutto all’area vicentina e bellunese, ha chiaramente illustrato, con dati numerici alla mano, la grave situazione in essere e la ancora più grave, specialmente per il vicentino, prospettiva futura a causa delle numerose domande di nuove installazioni. I dati sono stati chiariti in maniera grafica dal supporto cartaceo predisposto dalla Dottoressa Muraro della Provincia di Vicenza e hanno reso visivamente una tristissima immagine della situazione esistente.

Sono stati ascoltati con grande interesse anche gli interventi dei tecnici del Genio Civile che hanno comunque fatto comprendere la difficoltà del loro agire, avendo un supporto legislativo carente e permissivo.

E’ risultata ampia ed evidente la responsabilità politica per trovare soluzioni improrogabili; soluzioni che, concordate da tutti, non possono avverarsi se non con l’aiuto di una modifica legislativa che preveda un iter burocratico pignolo e penalizzante di fronte alla maggior parte di richieste che, a volte partendo anche da dati fasulli e comunque non verificati, non apportano alcun beneficio alla società ma soltanto grossi vantaggi economici per le singole tasche.

I rappresentanti regionali si sono impegnati a:

  1. predisporre un documento tecnico, supportato dai dati forniti, da sottoporre all’Assessore di nostro riferimento, dr. Manzato, per un suo preciso e puntuale intervento in Giunta Regionale, al fine di stimolare l’inizio di un percorso che porti ad una diversa regolamentazione relativa alla concessione e uso delle installazioni produttive, bilanciandole al DMV reale dell’ambiente interessato e controllabile dall’esterno, possibilmente in maniera informatizzata.

  2. Su invito e proposta del Presidente Co.Ve.A.Pe.Di, organizzare un convegno di portata regionale, politicamente oltre che tecnicamente partecipato, magari con tavola di discussione finale, in occasione della Fiera della Caccia e Pesca che si tiene a Vicenza nel corso del mese di febbraio, tendente al coinvolgimento massimo e al richiamo di ogni organismo alle proprie responsabilità.

Saremo precisi sullo sviluppo dell’incontro e soprattutto se il mondo politico accetterà le proposte fatte. Il comitato costituito proseguirà con incontri di aggiornamento sull’iter.

Finalmente si è iniziato il periodo della discussione e auguriamoci che l’inizio non coincida anche con la fine. Saremo vigili perché non avvenga.

 Co.Ve.A.Pe.Di. 22 ottobre 2012

Uccelli ittiofagi

lunedì, 15 ottobre 2012

In data 11 ottobre 2012 si è svolta una riunione tecnica presso la Struttura Regionale di via Torino in Mestre, avente all’ordine del giorno il seguente tema:

“Predazione da uccelli ittiofagi a carico del patrimonio ittico regionale: ipotesi di fattibilità di interventi di mitigazione. Prima riunione del gruppo tecnico”.

In rappresentanza dei Concessionari di acque da salmonidi a scopo ludico (pesca sportiva), ha partecipato il Presidente Lubian Rolando. Erano inoltre presenti, oltre che ai rappresentanti delle Provincie venete, il rappresentante della Fipsas e degli imprenditori esercenti l’attività ittica di valle.

Sono stati esaminati i dati in possesso, l’evolversi della normativa europea in materia ( Risoluzione Kindermann) e lo sviluppo del progetto CorMan, appositamente finanziato dal Parlamento Europeo, per il coinvolgimento diretto degli Stati Membri.

Trattasi sostanzialmente della presa d’atto comunitaria rispetto ad un problema che ha scaturito una proposta nata dalla risoluzione del parlamento tedesco con la quale finalmente si prende atto di un fenomeno che rischia di diventare incontrollabile.

L’Ufficio regionale si è fatto carico di emanare e diffondere un questionario destinato a tutti gli operatori del settore e finalizzato alla raccolta di dati aggiornati sulla situazione verificata localmente. Il censimento della popolazione di ittiofagi e dei danni subiti ne subendi, e’ un passo necessario per la stesura di un documento ufficiale da presentare all’organo legislativo.

A noi esprimere forte soddisfazione per il fatto che finalmente il problema è giunto sul tavolo per una serena ma approfondita discussione. Trattandosi di materia in evoluzione costante, essendo il primo di una serie di incontri, ci si fa carico di aggiornare il notiziario.

 

Nuova rubrica

mercoledì, 22 agosto 2012

Abbiamo aperto una nuova categoria, con la dicutura “Gestionale”. E’ una rubrica nella quale pubblicheremo conseguentemente e periodicamente, alcuni elaborati base che sono utili alla gestione delle associazioni sportiv dilettantistiche, senza fini di lucro.

Inizieremo con la pubblicazione dei primi atti necessari per la costituzione dell’associazione e proseguiremo con tutta la documentazioni prevista dalle normative di legge. Pensiamo di fare cosa utile e gradita che può interessare chiunque voglia proporre una nuova associazione come chiunque abbia già in gestione una associazione.

Buona lettura